Inserimento di un volto in un dipinto

Video tutorial su richiesta per vedere come fare ad inserire un volto preso da una foto, in un soggetto facente parte un dipinto. Le problematiche da risolvere saranno, naturalmente, il posizionamento e la resa cromatica, oltre che la giusta contestualizzazione dell’immagine moderna all’interno di un dipinto rovinato dal tempo.

Come al solito cerco di fare pochi e semplici passaggi, il più possibile riproducibili facilmente. Buon divertimento. 😉 Giulio

33 pensieri su “Inserimento di un volto in un dipinto

  1. buona sera, potresti spiegarmi nel dettaglio come hai “obbligato ” il livello creato con pennello del colore base della gioconda ad andare solo sul tuo viso? devo scegliere un solo colore di base , o diversi , basandomi sulle varie tonalita del dipinto? mi spiego meglio nel dipinto che ho scelto il volto ha zone piu scure e altre piu chiare in base alla luce! quindi io ho creato con il contagoccie vari colori nei vari punti dove cambia il colore e ho creato un livello con queste pennellate di diversi toni. ho fatto been?

    • Ciao Alessia, per farla in maniera più semplice da come detto nel video, fai così: seleziona il livello del colore da inserire e, nella palette Livelli, vai nelle opzioni (simbolo con le 3 lineette a destra); ti si aprirà una tendina dove troverai la voce “Crea maschera di ritaglio”.
      Per quanto riguarda la scelta del/dei colori, ricordati che abbiamo impostato il metodo di fusione del livello in Colore, per cui non ci interessa la luminosità 😉

  2. Ciao Giulio, sono un principiante di Photoshop, devo fare esattamente ciò che hai fatto, ma nonostante il video non mi riesce…

  3. Ciao Giulio,
    sono nuovamente a romperti le scatole. Vorrei innalzare il livello di difficoltà (almeno per me è difficile). Invece di incollare il volto sulla Gioconda, che ha un colorito piuttosto uniforme, cosa ne dici su di una foto a colori di una persona qualunque (ad esempio volendo incollare il volto sulla voto di un vip). Io ho provato a seguire il tuo tutorial anche in quel caso ma nel volto magari ci sono ombre o zone più chiare ed alcune scure. Oppure capita siano truccate nel caso di donne. Cosa si può fare?
    Spero di essermi spiegato e che la cosa non sia troppo difficoltosa.
    Grazie ancora per la pazienza.

    • Caro Fabio, ti sei spiegato. Diciamo che questo è un’altro tutorial che si può fare, ma tra un po’. Ho tante richieste e nel tempo soddisferò anche la tua (altrimenti gli altri potrebbero averne a male, non credi? ;))

      • Meno male che hai capito ugualmente. Sono assolutamente d’accordo è giusto dare spazio anche ad altre richieste.
        Spero solo che non sia una richesta eccessivamente impegnativa.

      • Ciao Giulio,
        son riuscito a dare uno sguardo attento ai lavori postati nel tuo sito. Sono tutti lavori molto belli, ma quello che mi ha più impressionato è quello, se posso permettermi di chiamarlo cosi, delle gheishe. Pitturare la pelle in modo cosi naturale è veremente eccezionale. Complimenti davvero.

        • Caro Fabio, effettivamente quello è stato un lavoro molto impegnativo, ma che ha avuto dalla sua il tempo. Essendo una mostra, ho avuto tutto il tempo per “digerirla”. Quando si tratta invece di lavori per Clienti abituali, lì il tempo è tiranno e bisogna far del nostro meglio in pochissimo tempo. Il lavoro per la mostra è durato circa 6 mesi. Grazie per aver visitato il mio sito e per le tue belle parole. 😉

  4. ciao
    il tutorial è interessante ma mancando la parte iniziale, con le varie mascherature e spostamenti vari…….. non sono riuscito a fare praticamente nulla. Volevo fare la gioconda col viso di mia moglie, giusto per fare una risata e soprattutto per imparare qualcosa. Potresti darci una rinfrescatina sulla parte iniziale del progetto?
    grazie, credo che seguirò tutti i tuoi tutorial.
    buon anno
    Sandro

    • Caro Sandro, hai ragione, forse ho dato per scontato un po’ troppe cose. Diciamo allora che per ridimensionare il volto del soggetto che andrai ad inserire sul volto della Monna Lisa, è bene che tu segua alcuni passaggi. Per prima cosa ti consiglio di abbassare l’opacità del volto di tua moglie per vedere meglio dove la dovrai posizionare; a questo punto vai nel menu Modifica=>Trasforma=>Scala per procedere al ridimensionamento. Per cambiare la prospettiva del volto, qualora ce ne fosse bisogno, nello stesso menu digita Prospettiva anche a trasformazione aperta (se invece scegli subito Modifica=>Trasformazione libera, potrai fare tutte le operazioni di ridimensionamento, prospettiva e quant’altro, esclusivamente con l’apporto del tasto cmd/ctrl mac/win e anche con l’apporto del tasto shift per ridimensionare proporzionalmente, per non parlare del tasto Alt … provali e vedrai che libertà d’azione). Adatta il volto cercando di sovrapporre occhi e labbra. Una volta fatto rimetti l’opacità al 100% e clikka sull’icona crea una maschera di livello nella palette livelli (il cerchio nel rettangolo). Con un pennello adeguato e una giusta opacità (se non usi la penna grafica), metti del nero laddove vuoi nascondere i particolari non adatti al fotomontaggio. Direi che così puoi proseguire con il tutorial senza intoppi, ma se hai bisogno, son qui. 😉 Giulio

      • grazie sei stato molto esaustivo. In realtà lo scoglio maggiore riguarda il passaggio dove il colore della pelle di mia moglie dovrebbe diventare dello stesso colore della monna lisa. Quando faccio quel passaggio la monna lisa diventa del colore di mia moglie cioè bella rubiconda e sparisce il suo volto. Probabilmente il livello su cui lavoro non è nella giusta posizione? Ho provato a portarlo sotto o sopra ma il risultato non cambia.
        Ciao a presto e grazie

        • Caro Sandro, mi fai morire 😀 La Monna Lisa bella rubiconda … 😀 Tornando a noi, devi stare attento alla composizione dei livelli e a come usi il tasto Alt per imporre il livello del colore sulla faccia di tua moglie. Probabilmente hai messo in metodo fusione Colore il livello di tua moglie, clikkando poi il tasto Alt per “sottometterlo” al livello della Gioconda. Chiaramente immagino tu abbia fatto così. Se sbaglio, fammi sapere 😉

  5. caro Giulio….. acc con tutte queste festo e sti regali non ho potuto vedere subito questo tutorial… bè che dire? se Leonardo ti avesse conosciuto
    probabilmente la Sig.ra Lisa non l’avrebbe dipinta ( il tuo volto è decisamente più interessante ed espressivo di codesta signora ) ottimo insegnamento !!! non so se io riusciro a memorizzare i tuoi preziosi consigli ..pensavo di fare la stessa cosa con volti di amici e inserirli nella Cappella Sistina……. so che non ci riuscirò mai….. P s mi potresti spiegare con una email l’inzio?? cioè la sovrapposizione, le mascherature ?? ok grazie mio guru ppss a quando qualche lezione sul b/ n e seppia ??
    AUGURI CON SIMPATIA !! anche a tutti gli amici di questa simpatica tribù

    • Caro Enzo grazie degli auguri che ricambio di cuore. Vedrò di soddisfare la tua richiesta circa la spiegazione dell’inizio del tutorial. Per il BN aspetta ancora un po’, perché sto preparando un tutorial proprio su quell’argomento. Per l’effetto seppia, vedremo in seguito. A presto

  6. Ciao Giulio e vista la giornata; buon Natale
    Mi sono imbattuto nei tuoi video per caso, tuttavia posso dire che uno dei piú bei regali he ho ricevuto quest’anno. Continueró a seguire con grande intetesse quanto proponi nel tuo blog avido come sempre di soddisfare le mie curiositá e imparare tante cose nuove

    • Caro Sergio, ti ringrazio per la fiducia e per le belle parole. Considerati il benvenuto in questa bella compagnia. 😉 Giulio
      PS: un caro augurio di Buon Natale e buone feste anche a te.

  7. Ciao Giuglio,
    grazie per aver esaudito la mia richiesta. Come al solito hai reso facile una cosa per me complicatissima. Grazie ancora e continua così. Ne approffitto per farti tanti auguri di un buon Natale a te e famiglia.

  8. Giulio ottimo tutorial spera che non lo vedano i francesi?
    la vera gioconda l’abbiamo noi e si chiama Giulio
    a parte gli scherzi la cosa piu difficile era portare il volto con le tonalita giuste
    senza che sembrasse attaccata il tuo metodo e molto efficace
    comunque penso che si poteva fare di piu aumentare ancora di piu l’effetto della tela creando un pattern dal viso della gioconda ma si sarebbe allungato troppo il tutorial.

    alla prossima
    Alberto

    • Caro Alberto, io al massimo sono una Giotonta :). Lasciando stare gli scherzi, naturalmente la lavorazione poteva andare avanti, ma, come al solito, mi interessa dare il La. Poi chi vuole prosegue con la lavorazione, mettendoci del suo, ma percorrendo quella che secondo me, è la strada più facile e percorribile ai più 😉

  9. Miticoooooooooooooo giulio 🙂 aspettavo con ansia questo videotutorial come hai avuto modo di sottolineare 🙂 Considero il fatto essere stata menzionata come il tuo regalo di Natale uahaha. Il risultato è credibilissimo!!!! Durante le vacanze di Natale mi divertirò a giocare con qualche foto 🙂
    Unica pecca del tutorial è quel sigaro da cui non ti stacchi mai 🙂 scherzo
    ciaooooooooo e grazie per condividere con noi le tue innumerevoli furbate 🙂

  10. Ciao Giulio, originalissimo tutorial….
    Ti volevo ringraziare per avermi tolto un peso sullo stomaco, relativo alla macchia trovata sull’immagine scattata con la nuova Nikon, ne avevo pensate di tutte..e quella della polvere sul sensore era quella che mi preoccupava di piu’.
    So che sei impegnatissimo, ma che segui anche questo blog, per cui ti chiedo di spiegarmi “praticamente” come hai fatto, magari anche per altre persone che come me sono meno esperte….Un salutone a presto
    Ciao Grande
    M@x

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *